Conservare denti bianchi e splendenti dopo lo sbiancamento





La salute dei denti è certamente importante, ma quanto conta il loro aspetto?
A giudicare da quanto gli Italiani spendono ogni anno in trattamenti estetici, cosmetici ed odontoiatrici per esaltare o per recuperare la bellezza del proprio sorriso, possiamo con certezza 
affermare che conta davvero tanto!!!

Per molte aziende è diventato un vero e proprio business, pronte a lanciare ogni giorno la soluzione rivoluzionaria che promette di far risplendere di bianco i nostri denti: e via allora con gel, dentifrici, gloss e cerottini ad affollare i ripiani di farmacie, profumerie e supermercati, per lasciarsi catturare dai più accaniti consumatori.
Questo è ciò che ci racconta la pubblicità, ma come stanno realmente le cose?

Informare significa trasferire notizie accreditate e verificabili, il che ci obbliga ad una comunicazione onesta e trasparente. Ecco perché possiamo in piena fede affermare, 
che l'unico trattamento in grado di garantire un risultato evidente e duraturo sui nostri denti è lo sbiancamento professionale. Ciò che uno sbiancamento professionale promette e mantiene è di restituire un colore più chiaro e brillante ai nostri denti, ma per farlo, è necessario anzitutto capire da dove si parte, per meglio comprendere fin dove è possibile arrivare. Occorre dunque un'attenta analisi.

Per convenzione siamo soliti r
icondurre banalmente tutti i denti al colore "bianco"il che si rivela una considerazione assolutamente errata, dal momento che le nostre dentature sono contraddistinte da diverse tonalità che spaziano dal bianco latte alle diverse sfumature del giallo e del grigio. Ciò chiarito, è importante sapere che il risultato estetico che si può raggiungere attraverso uno sbiancamento dentale professionale dipende in gran parte dal colore naturale dei denti. Per questo tipo di trattamento, l'efficacia maggiore si riscontra sui denti ingialliti e su quelli che presentano alcune tipologie di macchie brune, mentre risulta meno performante sui denti ingrigiti dal fumo. Generalmente, chi decide di affidarsi ad uno sbiancamento ha aspettative piuttosto elevate, per cui prima di procedere, è consigliabile ed opportuno sottoporsi ad un test del risultato ottenibile
In cosa consiste? Molto semplicemente nel trattare una delle due arcate dentarie, per poter verificare quale aspetto estetico è possibile recuperare e decidere se valga la pena procedere completando il trattamento.


PER QUANTO TEMPO È POSSIBILE MANTENERE GLI EFFETTI DI UNO SBIANCAMENTO?


Sulla base del lavoro svolto e delle testimonianze raccolte, siamo in grado di sostenere che la durata massima del risultato estetico ottenuto mediante uno sbiancamento professionale è di circa un anno, anche se possono verificarsi casi in cui questa soglia venga superata. Quel che è importante sapere è che ci sono diversi fattori che determinano e incidono sulla durata del trattamento. Certamente, mantenere un costante livello d'igiene ed evitare di abusare di bevande ed alimenti con alto potere colorante, sarà utile a mantenere più a lungo un sorriso luminoso e vivace. Stessa cosa vale per il fumo che notoriamente contribuisce a scurire e a macchiare i denti. Eliminare le sigarette dalle proprie abitudini quotidiane aiuterà a preservare i risultati ottenuti. 
Trascorso un anno, l'effetto gradualmente tenderà a diminuire fino a dimezzarsi, a meno che non si intervenga, applicando un sistema di sbiancamento mediante mascherine notturne che hanno lo scopo di "ritoccare" e di "ravvivare" il lavoro effettuato in precedenza.


COSA FARE DOPO UNA SEDUTA DI SBIANCAMENTO?


Le mascherine a cui facevamo riferimento possono essere considerate a tutti gli effetti un altro sistema di sbiancamento professionale. La differenza tra i due metodi è che mentre il trattamento tradizionale viene effettuato in studio dal dentista, le mascherine di precisione possono essere utilizzate comodamente a casa, indossandole durante le ore notturne.
In entrambi i casi, per garantire risultati a lungo termine, è fondamentale osservare scrupolosamente le indicazioni ricevute dall'odontoiatra, in particolar modo nei primi giorni successivi al trattamento:

Regola n°1: occorre evitare di fumare.
Regola n°2: bisogna fare molta attenzione a non introdurre sostanze acide e cibi che hanno un alto potere pigmentante. Ne sono un esempio:

  • pomodori e rape rosse
  • bietole e spinaci
  • liquirizia e cioccolata
  • frutti rossi

Regola n°3: evitare di assumere le bevande che possono macchiare i denti come:

  • caffè
  • vino
  • bibite gassate

Superati i primi giorni, è preferibile mantenere un basso consumo di sigarette e limitare l'assunzione dei cibi e delle bevande che abbiamo indicato. Inoltre, sottoporsi a frequenti sedute d'igiene professionale (almeno 2 volte all'anno) e avere particolare cura della pulizia quotidiana contribuirà certamente a preservare il più a lungo possibile il ritrovato candore dei propri denti.




QUANTO SONO EFFICACI I DENTIFRICI SBIANCANTI?


Tra i vari prodotti attualmente in commercio che promettono sorrisi smaglianti, compaiono diversi dentifrici che hanno come caratteristica specifica un'azione sbiancante.

Se la vostra domanda è:"Funzionano?", la nostra risposta è: "In parte, ma a caro prezzo!".
Chiariamo meglio la questione.

Questi prodotti sono formulati con la presenza di microgranuli abrasivi che "grattando" sulla superficie dei denti tendono a rimuoverne parzialmente le macchie. La contropartita però è piuttosto cara: col tempo infatti, l'uso improprio e prolungato di questo tipo di sostanze lesiona lo smalto, danneggiando così i denti. Se la vostra idea è quella di un utilizzo occasionale, allora possiamo anche sostenervi con un pollice in alto, ma se la vostra intenzione è di sostituire o alternare questi dentifrici a quelli abitualmente in uso per l'igiene quotidiana, allora puntiamo il pollice 
verso il basso, perché teniamo ai vostri denti e alla loro salute.





IL BICARBONATO "SBIANCA" I DENTI?


Spesso sentiamo e leggiamo che per ridare vigore e vitalità al bianco dei nostri denti possiamo ricorrere ad alcuni trucchi domestici. In particolar modo ci può venire in soccorso il bicarbonato di sodio, una sostanza destinata a diversi usi, che se adoperata con cautela, può contribuire ad illuminare il nostro sorriso. Come sempre la prudenza non è mai troppa e se vogliamo adoperare il bicarbonato, dovremo utilizzarlo con una certa moderazione. Diamo dunque il via libera ad un'occasionale "trattamento fatto in casa" realizzando una combinazione di acqua e bicarbonato in cui intingere lo spazzolino per poi frizionarlo morbidamente sui denti. Come già detto l'operazione non deve essere ripetuta frequentemente, onde evitare di danneggiare lo smalto dentale alimentando in questo modo fenomeni d'ipersensibilità.




QUALE TIPO DI SPAZZOLINO AIUTA A PRESERVARE I DENTI BIANCHI?


Oltre a recarsi periodicamente dal dentista per sottoporsi alle sedute d'igiene professionale, è molto importante proseguire a casa la cura dei propri denti e della propria bocca. Anche scegliere gli strumenti idonei per una corretta pulizia può favorire moltissimo la conservazione di denti bianchi.
Innanzi tutto bisogna partire dalla scelta di un buon spazzolino. Non esiste una migliore performance tra l'utilizzo di quello elettrico rispetto a quello manuale, ciò che può rappresentare una reale differenza è il modo in cui entrambi vengono adoperati. Eseguire e ripetere costantemente una buona tecnica di spazzolamento è fondamentale: lo spazzolino dovrà muoversi sempre a partire dalla gengiva e spostandosi verso ciascun dente, il che significa che nello spazzolare i denti superiori l'azione avverrà dall'alto verso il basso, viceversa per quelli appartenenti all'arcata inferiore si procederà dal basso verso l'alto. Attenersi a questo schema garantirà una corretta igiene della bocca e contribuirà a conservare lo splendore dello smalto dentale.
Se avete ancora dubbi e perplessità a riguardo, nessuno
 più del vostro dentista è in grado di spiegarvi dal vivo le manovre da eseguire, così da esser certi di intervenire nel modo giusto. Rivolgetevi a lui con fiducia e sarete certi di non sbagliare.





Per saperne di più sullo sbiancamento dentale

CHIAMACI!


STUDIO BUDA, SORRIDI CON NOI! 😃



CONVERSATION