CORSO DI ALTA FORMAZIONE


L'ODONTOIATRIA DIGITALE NELLA PRATICA CLINICA QUOTIDIANA
La Tecnologia e la Formazione - Corso a cura del Dott. Massimo Buda

IL PROBLEMA

Tac, ConeBeam, Laser, Scanners, Fresatori, Stampanti e Softwares 3D di diagnosi e pianificazione gestiti dal computer, sono i dispositivi che vengono già da tempo abitualmente utilizzati in tutti i settori della progettazione e produzione industriale e da questa si sono poi estese all'area biomedica coinvolgendo anche l'odontoiatria in un processo evolutivo che ha introdotto nuovi dispositivi medico-chirurgici sia nell'ambito dei materiali che delle tecnologie impiegate. 



Nell'odontoiatria, le nuove tecnologie hanno trovato applicazione inizialmente nei laboratori odontotecnici per la progettazione e la realizzazione CAD/CAM dei manufatti protesici e solo da poco tempo vengono proposte anche agli studi odontoiatrici per realizzare procedure diagnostiche e terapeutiche sul paziente. 

Basti pensare alle fotocamere digitali, ai softwares gestionali per arrivare oggi agli scanners intraorali ed ai fresatori da studio. Molte di queste tecnologie sono state semplificate per poter essere proposte al professionista "a costi sostenibili" o comunque molto lontani da quello delle analoghe apparecchiature utilizzate in campo industriale.

Questo adattamento ha determinato, soprattutto inizialmente, una perdita delle prestazioni e dell'efficacia delle stesse. Ad esempio, una tecnologia digitale validissima nella produzione di componenti aerospaziali, nella sua versione per così dire "odontoiatrica addomesticata" poteva non essere altrettanto adeguata a realizzare protesi dentarie di qualità comparabile a quelle realizzate con le procedure tradizionali. Questo ha creato una certa diffidenza iniziale nei confronti di queste nuove tecnologie soprattutto da parte di coloro che ne sentivano parlare senza averle però mai potute provare.

Pareri discordanti su "cosa", "come" e "se" utilizzare queste nuove tecnologie.

Malgrado oggi si sia raggiunto un livello di affidabilità in termini di precisione ed accuratezza che rendono le procedure digitali sovrapponibili a quelle analogiche e sempre piu’ frequentemente anche migliori, permane ancora una notevole perpelssità soprattutto da parte dei clinici nel prendere la decisione di digitalizzare le proprie attività cliniche.

LA DIGITAL DENTISTRY

La Digital Dentistry è una realtà che non può più essere ignorata da tutti gli operatori che devono adeguarsi rapidamente a questo nuovo modo di concepire la professione.








Condizione indispensabile per avvicinarsi alla Digital Dentistry è la partecipazione ad un percorso formativo che richiede un adeguato periodo di apprendimento e soprattutto, l’assoluta necessità di dover integrare le informazioni provenienti dalle aziende del settore odontoiatrico, con quelle derivate dall'esperienza in campo odontotecnico ed in ambito clinico da parte di chi come noi ha dedicato tempo ed energie per contribuire allo sviluppo ed alla applicazione clinica di queste procedure. Solo cosi potrai avrai la certezza di aver  scelto le procedure più adatte alle tue esigenze, con la consapevolezza di avere messo a disposizione dei tuoi pazienti soluzioni terapeutiche all'avanguardia e di assoluta eccellenza.

LA VERITÀ

Come si fa a minimizzare gli investimenti in hardwares e softwares ed incrementare invece la formazione e la conoscenza di questo nuovo modo di gestire la nostra professione? Lo sai cosa fanno i piloti quando devono imparare il volo strumentale? Comprano l'hardware ed il software, lo istallano sull'aereomobile e ….via ? Certamente no! Preliminarmente si esercitano su simulatori e dopo una adeguato periodo di formazione e tutoraggio sono pronti per "il battesimo dell’aria computer assistito"!


Analogamente a quanto avviene per un pilota anche per il dentista che desidera realizzare con successo una procedura computer assistita è  assolutamente necessario cambiare i paradigmi che ne regolano le procedure, i comportamenti e lo stato emotivo.




Gli interventi pianificati al computer e realizzati senza aperture i lembi e con l’utilizzo di guide computerizzate customizzate, sono profondamente diversi da quelli tradizionali effettuati con l'apertura di un lembo e la scheletrizzazione del settore da operare. È facile quindi incappare in problematiche nuove e non conosciute che comportano un elevatissimo rischio di andare incontro ad un fallimento.




LA DOMANDA

Le procedure digitali sono più accurate o ugualmente accurate a quelle analogiche?
Il livello di precisione raggiunto delle procedure digitali è paragonabile a quello delle più sofisticate procedure analogiche ed oggi spesso migliore. Occorre però acquisire la necessaria esperienza per gestire con efficienza ed efficacia harwares e softwares per garantire risultati ottimali in termini di accuratezza e precisione.

PER ISCRIVERSI AL CORSO

Se vuoi iscriverti al corso di formazione ti basta compilare il modulo sottostante. Sarai richiamato dalla nostra segreteria per tutte le informazioni. Il corso si terrà nelle date 07-08 Aprile 2017 ed il costo sarà di 450,00€ + iva.

CONVERSATION